Trovati 257 documenti.

Mostra parametri
Come tutelare la disabilità nella crisi della famiglia
0 0 0
Libri Moderni

Zullo, Linda - Albertini, Luana - Cera, Stefano

Come tutelare la disabilità nella crisi della famiglia : responsabilità genitoriale del minore disabile, mantenimento del maggiorenne disabile, i diritti del genitore caregiver, genitore detenuto e assistenza al figlio disabile, amministrazione di sostegno e scioglimento del vincolo coniugale, disabilità e coppie omogenitoriali / di Linda Zullo, Stefano Cera, Luana Albertini

Milano : Giuffrè Francis Lefebvre, 2022

Storie per bambine e bambini che sognano la pace
0 0 0
Libri Moderni

Marvel, G. L.

Storie per bambine e bambini che sognano la pace : per costruire insieme un mondo migliore / G. L. Marvel ; testo di Josè Lopez e Rocio Niebla ; illustrazioni di Max guixe ; traduzione di Elena Rolla

Milano : Salani, © 2022

Abstract: Com'è nato il simbolo della pace? Quali canzoni sono diventate inni alla pace? Perché a scuola si celebra la giornata della pace il 30 gennaio? Sapresti indicare cinque monumenti dedicati alla pace? Conosci la dichiarazione universale dei diritti dell'uomo? Puoi trovare la risposta a tutte queste domande fra le ricchissime pagine di questo libro. Scoprirai tutto quello che c'è da sapere riguardo alla pace: aneddoti, curiosità e i momenti storici più importanti. Ma soprattutto incontrerai gli eroi (senza superpoteri!) più affascinanti della storia. Gino Strada, Eleanor Roosevelt, Malala Yousafzai, Sadako Sasaki, John Lennon, Martin Luther King, Dalai Lama, Liliana Segre, Maria Montessori, Iqbal Masih, Berta Cáceres, Henry David Thoreau, Wangari Muta Maathai, Oskar Schindler... e molti altri! Non basta parlare di pace. Bisogna credere in essa e lavorare per ottenerla (Eleanor Roosvelt).

Manuale di pedagogia familiare
0 0 0
Libri Moderni

Palmieri, Vincenza

Manuale di pedagogia familiare : Aiutare le famiglie a casa loro / Vincenza Palmieri

Roma : Armando Editore, 2022

Abstract: «La Famiglia è il luogo dove le anime si incontrano», luogo fisico e spirituale in cui l'essere si unisce e si completa con altri esseri. Su un piano di intesa profonda, affettiva, esistenziale, emotiva, così come su quello del raggiungimento di obiettivi comuni. Questo volume non è rivolto solo agli addetti ai lavori. Ma a quanti vogliano comprendere il mondo Famiglia nella sua essenza e nelle sue declinazioni. È un testo che si inoltra nelle pieghe di una complessità. E intende farlo nella consapevolezza di quanto oggi non ci si possa limitare a descrivere la Famiglia come fenomeno esclusivamente sociologico, economico, antropologico, geopolitico, migratorio, culturale. La Famiglia è, innanzitutto, «Storia di Persone». Si analizza, nelle presenti pagine, il disagio che a volte nasce dall'incontro tra il Sistema Familiare e quello Istituzionale. Laddove si dovrebbero avere Istituzioni al servizio del microcosmo sociale familiare e dove, invece, spesso si manifesta incomunicabilità o attacco. Da qui il ruolo fondamentale della Pedagogia Familiare come traduttore sociale: elemento fondamentale di dialogo e comprensione, attraverso un progetto solvente che traspone il sostegno genitoriale in sostegno familiare. E fondato su un'unica imprescindibile Carta dei Servizi: la Dichiarazione dei Diritti Umani e dei Diritti dei Bambini.

Perchè la mia mamma deve andare a lavorare tutti i giorni, invece di restare a casa come piacerebbe a me e ai miei fratellini?
0 0 0
Libri Moderni

Rodari, Gianni

Perchè la mia mamma deve andare a lavorare tutti i giorni, invece di restare a casa come piacerebbe a me e ai miei fratellini? / Gianni Rodari ; illustrazioni di Chiara Carrer

San Dorligo della Valle : Emme, ©2022

Abstract: Un libro illustrato di Gianni Rodari per bambini dai 6 anni. Un libro per tutti, grandi e piccoli, per scoprire o riscoprire la magia della fantasia e il potere immaginifico delle parole. Una storia che parla di amore, crescita, apprendimento, famiglia, educazione. La risposta di Gianni Rodari a una domanda che tanti bambini, prima o poi, si sono sicuramente posti. Con delicatezza e ironia, Rodari mette in evidenza come il piano degli affetti e quello della parità dei diritti, in una società veramente civile e giusta, non siano separati. Età di lettura: da 6 anni.

Amore e furia
0 0 0
Libri Moderni

Silva, Samantha

Amore e furia / Samantha Silva ; traduzione di Daria Restani

Vicenza : Neri Pozza, 2022

Abstract: 30 agosto 1797. La levatrice Parthenia Blenkinsop ha fatto nascere innumerevoli bambini nel corso della sua carriera, ma quando arriva alla porta di Mary Wollstonecraft si stupisce di vedere sulla soglia la sua cliente con un sorriso rilassato, che non tradisce alcun terrore per ciò che l'attende. Le cose, però, non vanno come previsto: il parto presenta delle complicazioni e in breve Mrs Blenkinsop si trova a temere sia per la madre che per la fragile creatura appena venuta alla luce. Nei difficili giorni che seguiranno, per tenere in vita la sua bambina e darle una ragione per lottare, Mary tesserà il racconto della sua breve e avventurosa esistenza, spesa a battersi in nome dell'uguaglianza e della libertà. Figlia di un uomo violento e dispotico nei confronti della moglie e della famiglia, fin da ragazzina Mary cerca un'emancipazione economica che l'allontani il più possibile dal padre. Il riscatto sembra arrivare prima grazie all'amicizia dell'altolocata Jane Arden, e successivamente nel legame con Fanny Blood, con cui apre una scuola. Il suo scopo è quello di insegnare alle ragazze a coltivare sia il corpo che la mente, così da diventare indipendenti e contribuire alla nascita di un mondo in cui le mogli possano difendersi dalla tirannia dei mariti, oppure vivere alle proprie condizioni senza vedere il matrimonio come l'unica speranza per garantirsi un futuro. Assidua frequentatrice dei circoli liberali, nei quali farà la conoscenza del filosofo Richard Price, Mary consolida la sua figura tra i pensatori dell'epoca grazie a un'opera sorprendente e all'avanguardia, Sui diritti delle donne, considerata il primo manifesto femminista della Storia. Attraverso l'alternarsi delle voci di due protagoniste che, seppur in modi diversi, hanno messo la propria vita a servizio delle altre donne, pagina dopo pagina si costruisce il potente racconto di una madre disposta a tutto per consegnare nelle mani di sua figlia un mondo in cui sia possibile provare a vivere come ogni creatura desidera: libera. Con una prosa radiosa e avvincente Samantha Silva rende omaggio alla folgorante esistenza di Mary Wollstonecraft, pioniera del femminismo e madre della romanziera Mary Shelley. Due donne che hanno cambiato il volto della letteratura.

Tutta un'altra storia. La Grande Guerra raccontata dalle donne e dai bambini
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Calgaro, Raffaella

Tutta un'altra storia. La Grande Guerra raccontata dalle donne e dai bambini

Marcianum Press, 18/03/2022

Abstract: La guerra non è un affare solo militare. Sradica e annulla comunità. Priva dei diritti elementari interi popoli coinvolgendoli in un dramma senza fine. Case distrutte, famiglie smembrate, fughe improvvise. È questa la tragedia umana che attraversa le genti quando la Grande Guerra entra nelle case, devastando i legami familiari e imponendo un allontanamento forzato. Donne, vecchi e bambini, catapultati in prima linea, diventano protagonisti inermi e silenziosi di una fuga dalla violenza alla ricerca della pace. Senza una meta, senza cibo, senza vestiti.Le profughe fuggono dal loro microcosmo, viaggiano in tutte le regioni d'Italia, soffrono, perdono i figli. Il mondo femminile acquisisce un potere decisionale mai avuto prima; l'angelo del focolare scompare per lasciare posto a una donna che ha nelle proprie mani il destino della famiglia. E i bambini, in un tempo che non comprende, né lascia spazio all'infanzia, diventano all'improvviso adulti. La guerra ridefinisce regole e valori, cancella l'identità della gente che abita a ridosso del conflitto.La memoria di questo popolo, semplice e umile, dà finalmente respiro a una narrazione storica accantonata o chiusa nel cassetto per troppo tempo.

Toni generoso
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Vertua Gentile, Anna

Toni generoso

Passerino, 28/03/2022

Abstract: Pubblicato nel 1914 Toni generoso narra, con intento pedagogico, le vicende di due fratelli rimasti orfani che crescono in due ambienti diversissimi per poi ritrovarsi uniti. Anna Vertua Gentile (Dongo, 30 maggio 1845 – Lodi, 23 novembre 1926) è stata una scrittrice italiana. Nata a Dongo il 30 maggio 1845, incominciò a scrivere nel 1868. Il suo primo lavoro conosciuto, firmato come Annetta Vertua, è Letture educative per fanciulle. Sposò Iginio Gentile, docente di Storia antica dell'Università di Pavia; dopo la nascita del figlio Marco Tullio, tra il 1874 e il 1893 scrisse una serie di racconti e opere teatrali brevi per bambini che venivano recitate nei salotti di casa o interpretate con burattini.Divenuta scrittrice di professione dopo la morte del marito (seguita, nel 1912, da quella del figlio) ebbe una produzione feconda: fino al 1901 pubblicò oltre 150 titoli tra romanzi, soprattutto d'amore, novelle, scritti educativi e manuali di condotta quali Come devo comportarmi, L'arte di farsi amare dal marito, Per la mamma educatrice. Una delle sue opere, il Romanzo d'una signorina per bene è dedicato alla sorella Antonietta Vertua.Contribuì alle riviste Giornale della maestre e La donna di Gualberta Alaide Beccari e, nel 1907, prese parte a Milano al Congresso sui diritti femminili promosso dalle donne cattoliche e socialiste. Tra il 1905 e il 1906 diresse Fanciullezza Italiana, un bisettimanale in cui pubblicava consigli di comportamento. Per le sue pubblicazioni venne definita come la figlia d'un ideale matrimonio tra Edmondo De Amicis (Cuore) e Louisa Alcott (Piccole donne).I suoi scritti, pur intrisi di sentimentalismo e precetti morali, non furono privi di richiami all'indipendenza femminile.Morì presso l'Istituto Santa Savina a Lodi, dove si ritirò nel 1923. Sulla facciata esterna dell'edificio, in via De Lemene, è stata affissa una targa:"In questa casa trovò negli ultimi suoi anni asilo - conforto - pace Anna Vertua Gentile, scrittrice insigne che volle fine supremo dell'arte sua il trionfo della bontà, il trionfo della gioventù. Nata a Dongo 1846 morta a Lodi addì 23 11 1926"

Samos. Un medico "in vacanza" nei campi profughi in Grecia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bartolo, Michelangelo - Zuppi, Matteo

Samos. Un medico "in vacanza" nei campi profughi in Grecia

Infinito Edizioni, 27/05/2022

Abstract: Samos, Lesbo, Chios, ambite mete turistiche greche, da qualche anno sono divenute tappa obbligata della rotta dei migranti. Le restrizioni delle "vie" del Mediterraneo hanno di fatto incrementato questa nuova rotta, percorsa da chi fugge dalla guerra in Siria e dai regimi totalitari in Medio Oriente, ma anche da migranti provenienti dall'Africa e dall'Asia.Con lo stile letterario tipico del diario di viaggio, e con una punta di ironia, Samos racconta la quotidianità di una "vacanza solidale" in luoghi turistici incantevoli nei quali sono stati calati gli hotspot, campi di "accoglienza" per richiedenti asilo – inclusi i bambini – trasformati in baraccopoli e tendopoli in cui vive un'umanità in perenne attesa di un lasciapassare che, per assurdi problemi burocratici, forse voluti, divengono quasi luoghi di reclusione a cielo aperto.Il lavoro della Comunità di Sant'Egidio e la presenza di molte realtà di volontariato suppliscono, per quanto possono, alla mancanza dei più elementari servizi e diritti: sanità, scuola, pasti, acqua potabile, corsi di formazione, sostegno psicologico e altre attività.Un libro per riflettere sulla realtà delle migrazioni e sul ruolo di un'Europa– che ci piaccia o no – inevitabilmente sempre più multietnica.

Bambina nera sogna
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Woodson, Jacqueline

Bambina nera sogna

Fandango Libri, 23/09/2022

Abstract: Cresciuta tra il South-Carolina e New York, Jacqueline Woodson racconta la sua vita di bambina afroamericana negli Stati Uniti tra gli anni '60 e '70. In un coinvolgente romanzo in versi accompagna il lettore tra i suoi ricordi, lo fa entrare a Greenville, nella sua prima casa, tra i giochi con i suoi fratelli e sua sorella, canta per lui le canzoni dei nonni e dello zio preferito, che ritmano però con il sottofondo minaccioso dei grandi eventi storici che bussano alla porta: la segregazione razziale e la lotta per i diritti dei neri. Con il trasloco nella grande metropoli alla ricerca di maggiori possibilità, si apre per Jacqueline bambina una pagina nuova della sua vita. Se Greenville è l'eden bambino, New York è la scuola, le parole per esprimere sentimenti e desideri, l'amore per la natura e i libri. Toccante, diretto e carico di echi, ogni momento di questo caldo e luminoso memoir parla ai lettori di tutte le età perché tutti siamo stati bambini, ogni verso dà voce a un'anima alla ricerca del suo posto nel mondo. Il tentativo di definire se stessi, trovare una bussola che la guidi tra amore e amicizia tesse i fili di un magico arazzo di famiglia che racconta non solo la storia dell'autrice, ma anche quella del popolo Nero. Una raccolta di poesie che è un romanzo, da seguire verso dopo verso fino alla libertà.

Amore e furia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Silva, Samantha - Restani, Daria

Amore e furia

Neri Pozza, 03/03/2022

Abstract: 30 agosto 1797. La levatrice Parthenia Blenkinsop ha fatto nascere innumerevoli bambini nel corso della sua carriera, ma quando arriva alla porta di Mary Wollstonecraft si stupisce di vedere sulla soglia la sua cliente con un sorriso rilassato, che non tradisce alcun terrore per ciò che l'attende. Le cose, però, non vanno come previsto: il parto presenta delle complicazioni e in breve Mrs Blenkinsop si trova a temere sia per la madre che per la fragile creatura appena venuta alla luce. Nei difficili giorni che seguiranno, per tenere in vita la sua bambina e darle una ragione per lottare, Mary tesserà il racconto della sua breve e avventurosa esistenza, spesa a battersi in nome dell'uguaglianza e della libertà. Figlia di un uomo violento e dispotico nei confronti della moglie e della famiglia, fin da ragazzina Mary cerca un'emancipazione economica che l'allontani il più possibile dal padre. Il riscatto sembra arrivare prima grazie all'amicizia dell'altolocata Jane Arden, e successivamente nel legame con Fanny Blood, con cui apre una scuola. Il suo scopo è quello di insegnare alle ragazze a coltivare sia il corpo che la mente, così da diventare indipendenti e contribuire alla nascita di un mondo in cui le mogli possano difendersi dalla tirannia dei mariti, oppure vivere alle proprie condizioni senza vedere il matrimonio come l'unica speranza per garantirsi un futuro. Assidua frequentatrice dei circoli liberali, nei quali farà la conoscenza del filosofo Richard Price, Mary consolida la sua figura tra i pensatori dell'epoca grazie a un'opera sorprendente e all'avanguardia, Sui diritti delle donne, considerata il primo manifesto femminista della Storia. Attraverso l'alternarsi delle voci di due protagoniste che, seppur in modi diversi, hanno messo la propria vita a servizio delle altre donne, pagina dopo pagina si costruisce il potente racconto di una madre disposta a tutto per consegnare nelle mani di sua figlia un mondo in cui sia possibile provare a vivere come ogni creatura desidera: libera. Con una prosa radiosa e avvincente Samantha Silva rende omaggio alla folgorante esistenza di Mary Wollstonecraft, pioniera del femminismo e madre della romanziera Mary Shelley. Due donne che hanno cambiato il volto della letteratura. "Silva ci regala un ritratto di Mary Wollstonecraft – pensatrice, romanziera, traduttrice, femminista pioniera e madre della scrittrice Mary Shelley – che vibra di personalità, trabocca di amore e furia". The Washington Post "Avvincente. L'opera di Silva, straziante ma ispiratrice, cattura la disperazione e la gioia, le convinzioni e le contraddizioni di una donna straordinaria". Publishers Weekly

Storie per bambine e bambini che sognano la pace. Per costruire insieme un mondo migliore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Marvel, G. L.

Storie per bambine e bambini che sognano la pace. Per costruire insieme un mondo migliore

Salani Editore, 05/05/2022

Abstract: UN LIBRO APPASSIONANTE PER EDUCARE ALLA PACE. NECESSARIO OGGI E SEMPRE.Com'è nato il simbolo della pace?Quali canzoni sono diventate inni alla pace?Perché a scuola si celebra la giornata della pace il 30 gennaio?Sapresti indicare cinque monumenti dedicati alla pace?Conosci la dichiarazione universale dei diritti dell'uomo?Puoi trovare la risposta a tutte queste domande fra le ricchissime pagine di questo libro.Scoprirai tutto quello che c'è da sapere riguardo alla pace: aneddoti, curiosità e i momenti storici più importanti.   Ma soprattutto incontrerai gli eroi (senza superpoteri!) più affascinanti della storia.GINO STRADA, ELEANOR ROOSEVELT, MALALA YOUSAFZAI, SADAKO SASAKI, JOHN LENNON, MARTIN LUTHER KING, DALAI LAMA, LILIANA SEGRE, MARIA MONTESSORI, IQBAL MASIH, BERTA CÁCERES, HENRY DAVID THOREAU, WANGARI MUTA MAATHAI, OSKAR SCHINDLER... E MOLTI ALTRI!"Non basta parlare di pace. Bisogna credere in essa e lavorare per ottenerla".Eleanor Roosvelt   

Missione parità. Sofia e Leone si battono per l'uguaglianza tra femmine e maschi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sivieri Tagliabue, Cristina - Scoglio, Maria

Missione parità. Sofia e Leone si battono per l'uguaglianza tra femmine e maschi

Garzanti, 13/09/2022

Abstract: "Un libro necessario, che con la potenza della fantasia accompagna bambine e bambini nella comprensione dei temi della parità di genere. E contribuisce a costruire il seme di una cittadinanza attiva, in cui femmine e maschi facciano la loro parte nel grande gioco delle opportunità professionali e personali che la vita darà loro."Emma BoninoSofia e Leone sono amici per la pelle. Non importa se Sofia è energica e determinata quanto Leone è pacato e timido: insieme possono fare qualsiasi cosa, perché sanno che le differenze tra loro sono una ricchezza. La loro amicizia è nata grazie alla passione comune per il calcio: non c'è niente che li renda più felici di vestire la maglia della Libertas, la loro squadra del cuore. Bastano un prato e un pallone e via: iniziano a correre e a ridere come matti! Eppure c'è qualcuno a cui proprio non va giù che femmine e maschi facciano squadra. Così, quando viene esclusa dal ruolo di vice-allenatore, Sofia decide che non ci sta. Non vuole che il suo sogno le venga precluso solo perché è una "femmina". Decide allora di tornare alla casetta del book-crossing dove si trova il libro magico grazie al quale lei e Leone erano riusciti a tornare nel 1946 e a salvare la Costituzione. Sofia sente che, anche questa volta, il libro ha tutte le risposte che cerca. Insieme a Leone, viaggerà ancora una volta nel tempo e incontrerà Rita Levi-Montalcini. I due amici capiranno così che non esistono lavori da femmina o da maschio e che niente può impedire a Sofia, e a noi tutti, di realizzare i propri sogni. Maria Scoglio e Cristina Sivieri Tagliabue hanno creato due personaggi speciali con cui i piccoli lettori sanno identificarsi. Nella loro prima avventura, Missione Democrazia, Sofia e Leone ci hanno insegnato i principi cardine della Repubblica italiana. In queste pagine ci portano invece al cuore dei diritti civili e di parità di genere, fondamentali per crescere una nuova generazione attenta all'altro.

Il distillato della felicità. Un miracolo a Milano
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mattei, Teresa

Il distillato della felicità. Un miracolo a Milano

Salani Editore, 04/10/2022

Abstract: COSA SUCCEDEREBBE SE UN GIORNO DAL MONDO SPARISSERO TUTTI I SOLDI?Nella Milano del dopoguerra il professore di chimica Genuino Tranquilli durante un esperimento distilla le essenze legate alla vita cittadina e le riversa in un bottiglione che contiene un gas speciale, chiamato 'Stranattivo'. Un giorno però un uccellino entrato nel suo laboratorio becchettando qua e là sprigiona il gas che si diffonde per la città e riduce istantaneamente in polvere tutto il denaro contante! Adesso tutto è capovolto: le auto non valgono più nulla e le biciclette diventano preziose, i milionari non sanno come procurarsi il cibo e chi ha un orticello si sente il vero ricco...  Ma quanto può resistere uno stravolgimento così grande? E cosa ci potrà insegnare?Teresa Mattei, 'disubbidiente', partigiana, pedagogista e una delle più note madri costituenti, intesse con brio e intelligenza una storia incredibilmente attuale che parla ai più giovani del valore del denaro, della riscoperta della semplicità e di quello che conta veramente. Con una prefazione di Anna Sarfatti, da sempre dedita alla cultura dei diritti e della cittadinanza attiva tra i bambini, e una postfazione del figlio, lo scrittore Gianfranco Sanguinetti.

La più bella del mondo. La Costituzione raccontata a ragazze e ragazzi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Veltroni, Walter - Clementi, Francesco - Clementi, Francesco - Onzo, Marcella

La più bella del mondo. La Costituzione raccontata a ragazze e ragazzi

Feltrinelli Editore, 15/11/2022

Abstract: Quest'anno la Costituzione compie 75 anni. Un compleanno importante, eppure la legge fondamentale della Repubblica italiana è una signora invecchiata con pochissime rughe: è ancora la legge delle leggi, quella su cui si basano il nostro essere cittadini e, anche se può sembrare strano, le nostre vite. Per mostrarci quanto la Costituzione sia ancora viva e riguardi tutti da vicino, anche le ragazze e i ragazzi, Walter Veltroni ci racconta i dodici principi fondamentali della Carta, che corrispondono agli articoli iniziali, attraverso le storie di dodici bambini. Alcuni sono personaggi di fantasia, altri sono esistiti per davvero, ma tutti, attraverso le loro vicende e riflessioni, ci mostrano il significato più profondo della Costituzione. Ogni storia illustra temi essenziali come dignità, diritti, accoglienza, pace, autonomia ed è seguita dalla spiegazione di Francesco Clementi, professore di Diritto pubblico italiano e comparato, che ci indica alcuni modi per tradurre i principi alla base della nostra Carta. Un libro per scoprire cosa significhi essere cittadini attivi, oltre che un prezioso supporto per l'insegnamento di "Cittadinanza e Costituzione" nelle scuole, secondo le indicazioni ministeriali.

Alice nel paese dei diritti
0 0 0
Libri Moderni

Lodi, Mario <1922-2014> - Novara, Daniele

Alice nel paese dei diritti / Mario Lodi, Daniele Novara ; illustrazioni di Pia Valentinis ; a cura di Eliana Cocca

2. ed. aggiornata

Milano : Sonda, 2021

Abstract: Un libro-laboratorio tutto da scoprire. Una proposta educativa e un regalo intelligente per intraprendere un viaggio in compagnia di Alice che esce dal Paese delle Meraviglie per addentrarsi in quello dei Diritti. Mario Lodi che ha riscritto con i bambini una versione più semplice della Convenzione sui diritti dell'infanzia, approvata dall'ONU. Daniele Novara che con i suoi approfondimenti educativi e le attività didattiche ci guida a esplorare l'universo dei diritti e dei doveri. Pia Valentinis che grazie al tratto sognante della sua matita arricchisce questo percorso di scoperta. Siete pronti a partire? Età di lettura: da 8 anni.

I bambini del soldato Martin
0 0 0
Libri Moderni

Incerti, Matteo

I bambini del soldato Martin / Matteo Incerti

Reggio Emilia : Corsiero, 2021

Abstract: Martin Adler è un giovane americano, figlio di immigrati ebrei ungheresi; poco più che ventenne decide di arruolarsi e partire per combattere il nazifascismo in Europa. Prova sulla propria pelle l'odio razziale da parte di alcuni commilitoni, ma non demorde e nel 1944 sbarca alle pendici del Vesuvio. Diventa parte della compagnia D del 339° reggimento, una squadra da combattimento con armamento pesante: mortai, cannoni e mitragliatrici. Avanzando verso nord, dapprima sulla linea Gustav e poi sulla linea Gotica, diventa un cecchino, perdendo la propria innocenza. Martin, tuttavia, esorcizza l'orrore della guerra scattando centinaia di fotografie e disegnando cartoline, che spedisce alla famiglia in America. Nei pressi di Monterenzio, nel bolognese, si fa ritrarre in uno scatto che, alcuni decenni dopo, ha fatto il giro del mondo: il soldato è insieme a tre bambini, che la madre aveva nascosto in una cesta di vimini, per proteggerli dai tedeschi. Quell'incontro rimane impresso in modo indelebile nei suoi ricordi e, grazie a un appello lanciato sui social network, Martin Adler riesce a realizzare il desiderio di ritrovarli. Sarebbe, però, un errore pensare che la sua storia, durante la campagna d'Italia, sia tutta qui. Martin è un uomo che ha cercato la leggerezza anche nelle situazioni più drammatiche, regalando sorrisi e "cioccolata" da Napoli al Trentino, realizzando persino un vino "da trincea". Una volta rientrato in America, ha lottato appassionatamente per i diritti dei più fragili. «Sono felice, di non aver premuto il grilletto quel giorno di ottobre del 1944 nella valle dell'Idice sull'Appennino bolognese. Invece di uccidere, scattai una fotografia e ora mi accorgo che non solo salvai tre bambini, ma tutte le persone che sono nate grazie a quel gesto. Nate proprio da Giuliana, Mafalda, Bruno, diventati madri, padri, nonni e bisnonni. Come me. Ecco l'importanza generazionale di un piccolo gesto di vita [...] Per tutta la vita, nel mio piccolo ho cercato di trasmettere quello che questi volti sconosciuti, immortalati tante volte dalla mia 35 millimetri, proprio come quelli di Bruno, Mafalda e Giuliana, mi hanno insegnato. Dona, senza chiedere nulla in cambio e riceverai vero amore».

I nostri corpi come campi di battaglia
0 0 0
Libri Moderni

Lamb, Christina

I nostri corpi come campi di battaglia : storie di donne, guerra e violenza / Christina Lamb

Milano : Mondadori, 2021

Abstract: Sono stati compiuti significativi progressi in materia di diritti delle donne a livello internazionale, eppure ogni giorno le donne sono vittime di atrocità di guerra che raramente vengono registrate, tanto meno punite. Per Christina Lamb, giornalista impegnata da oltre trent'anni in zone di conflitto, le voci femminili sono troppo spesso dimenticate, e quando vengono ascoltate accade sempre in qualità di vedove e madri in lutto. «Sentiamo solo metà della storia». Sin dall'antichità, invece, le donne hanno pagato un prezzo altissimo e i loro corpi sono stati trattati come bottino di guerra. Da tempo immemore, infatti, gli stupri in zone di guerra sono commessi in piena impunità, soprattutto là dove le rappresaglie sono all'ordine del giorno e la stigmatizzazione sociale delle vittime è molto forte. Basti pensare che il primo processo in assoluto per stupro di guerra risale soltanto al 1997 e tuttavia da allora poche sono state le condanne. In questo libro, Lamb dà voce a quelle donne dimenticate, raccogliendo testimonianze intime e private, incredibili storie di eroismo e resistenza: dalle rifugiate yazide sfuggite all'ISIS alle profughe rohingya dello Stato di Rakhine, dalle tutsi violentate durante il genocidio ruandese alle attiviste argentine alla ricerca dei desaparecidos e dei loro «bambini rubati». Un'indagine schietta e cruda che si addentra sino nelle aule di tribunale, per dimostrare il reiterato fallimento della comunità internazionale e delle corti locali nell'assicurare i colpevoli alla giustizia. In questo scenario, però, sembrano affiorare i primi spiragli di luce: nel 2017 il #MeToo e l'anno successivo l'assegnazione del Nobel per la pace all'attivista yazida Nadia Murad e al medico congolese Denis Mukwege per il loro impegno contro la violenza sessuale nei conflitti. È l'inizio di un percorso complesso, che attraversa ambiti culturali e sociali diversi. I nostri corpi come campi di battaglia è un libro potente quanto urgente, un chiaro appello al cambiamento necessario, perché il mondo non possa più dire che non sapeva.

Dalla parte dei bambini
0 0 0
Libri Moderni

Dalla parte dei bambini : il libro sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza / un progetto in collaborazione con l'UNICEF ; illustrazioni Silvia Crocicchi

Milano : Piemme, 2021

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nato dalla collaborazione tra il Comitato Italiano per l'UNICEF Fondazione Onlus e Il Battello a Vapore, in occasione del trentennale della ratifica della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, Dalla parte dei bambini è una raccolta di racconti scritti da venti autori dell'Associazione ICWA (Associazione Italiana scrittori per Ragazzi). Ogni racconto ci invita a riflettere sui diritti dei bambini, su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, e a porci le domande fondamentali su chi vogliamo essere da grandi. Grazie alla storia di Omar che viene adottato dalla famiglia del piccolo Francesco; a quella di Lisa, sorda dalla nascita, che riesce comunque a comunicare con Tommaso; a quella di Min Min che riceve in dono un barattolo con tutte le parole che ancora non conosce; a quella di Marta che decide di sfidare i bulli per proteggere il compagno di classe Milan, e a tante altre, ogni bambino potrà guardare con occhi diversi il mondo intorno a sé e costruire la consapevolezza dei propri diritti di essere umano.

Che fine hanno fatto i bambini
0 0 0
Libri Moderni

Cuzzocrea, Annalisa

Che fine hanno fatto i bambini : cronache di un Paese che non guarda al futuro / Annalisa Cuzzocrea

Milano : Piemme, 2021

Abstract: «Che fine hanno fatto i bambini?» chiedevano alcuni striscioni comparsi in diverse città italiane durante il primo lockdown, quando le scuole erano chiuse e i ragazzi erano spariti dal discorso pubblico. Quando il presidente del Consiglio e il comitato scientifico avevano dimenticato di decidere se un bambino, accompagnato, potesse fare almeno un giro intorno al palazzo, capire che il mondo non era scomparso, avere un'idea di quel che stava accadendo davvero. Annalisa Cuzzocrea, inviata di Repubblica, mamma di Carlo e Chiara, ha deciso di indagare sul perché bambini e i ragazzi non siano stati visti dal governo alle prese con l'emergenza Covid-19. Perché siano serviti mesi prima di rendersi conto di quanto pesante sarebbe stata la conseguenza della chiusura delle scuole, dell'isolamento nelle case, soprattutto per i più fragili e per chi vive in contesti difficili. Attraverso il dialogo con psicologi, scrittori, economisti, demografi, sociologi, registi, insegnanti, genitori, nel viaggio che la porta fino ai Quartieri spagnoli di Napoli e dentro la sezione nido del carcere di Rebibbia, l'autrice scopre le ragioni di fondo dell'invisibilità di infanzia e adolescenza nel nostro Paese. Dove le esigenze e i diritti dei più piccoli, dei più giovani, vengono sempre dopo. Messe dallo Stato a piè di lista, mentre troppo, quasi tutto, si delega alle famiglie di appartenenza. I bambini sono considerati bagagli appresso dei genitori, appendici affidate alle loro cure, non cittadini degli spazi che abitano, quasi mai pensati per chi ha meno di 18 anni. È solo un problema politico o è anche e soprattutto un problema culturale? Perché l'Italia stenta a vedere i suoi figli per quello che sono, e si limita a studiarli attraverso quello che consumano? Se tutto è affidato alla famiglia, cosa si fa dove l'ambiente d'origine non funziona, non aiuta, non permette di fiorire? Che fine hanno fatto i bambini è un testo necessario per capire cosa ci stiamo perdendo, come stiamo mettendo in pericolo il nostro futuro. E da dove bisogna ripartire. Un saggio a più voci, grazie ai contributi di Annalena Benini, Nadia Terranova, Giacomo Papi, Francesca Archibugi, Viola Ardone, Silvia Vegetti Finzi, Matteo Lancini, Chiara Saraceno, Alessandra Casarico, Alessandro Rosina, Wilma Mosca, Bruna Mazzoncini, Rachele Furfaro, Luigi Manconi.

Disturbi specifici dell'apprendimento
0 0 0
Libri Moderni

Disturbi specifici dell'apprendimento : strumenti per la valutazione / a cura di Pierluigi Zoccolotti

Roma : Carocci, 2021

Abstract: Negli ultimi anni si è osservato un crescente interesse per lo studio dei disturbi specifici dell'apprendimento (DSA). Ciò ha portato a cambiamenti nello sviluppo di standard clinici, all'evoluzione di normative nazionali e regionali (con il riconoscimento per legge dei diritti delle persone con dislessia, disgrafia, disortografia e/o discalculia) e a modifiche nella formazione universitaria e post-universitaria. Anche la ricerca sperimentale e clinica ha avuto un considerevole sviluppo sia in ambito internazionale sia nel nostro paese. Sappiamo oggi che i DSA presentano una rilevante rete di associazioni (o comorbidità) tra loro e con altri disturbi evolutivi ed è sempre più chiaro che la loro presenza è spesso legata a difficoltà emotive e a uno scarso senso di autoefficacia. La complessità del quadro clinico emerso dagli studi sottolinea, quindi, l'importanza di una loro analisi esaustiva, che non si limiti alle abilità di lettura, scrittura e calcolo, ma consideri anche l'intero spettro dei disturbi cognitivi e affettivi. In quest'ottica il volume presenta una sintesi delle conoscenze relative alla valutazione dei DSA che tiene conto anche dei numerosi e nuovi strumenti pubblicati.